Quando siamo operativi?

 

Siamo a disposizione dal lunedì al venerdì dalle 08:00 alle 18:00.

Presso l’Ospedale Pederzoli di Peschiera del Garda è attivo il Percorso nascita, una guida partica per le donne che cercano di avere una gravidanza o per quante scelgono di partorire in questa struttura.

Dal momento della presa in carico la gestante viene accompagnata in tutte le fasi della gravidanza fino al termine del puerperio.

Il Pederzoli è un ospedale convenzionato col Sistema Sanitario Nazionale: questo significa che l’accessibilità ai servizi è la medesima di una struttura pubblica.

I parametri della gravidanza fisiologica

 

  • Epoca gestazionale >37 settimane
  • Età materna >18 anni
  • Feto singolo in presentazione cefalica
  • Peso stimato 2500 e 4000 grammi
  • Assenza di patologia fetale nota
  • Travaglio insorto spontaneamente
  • Liquido amniotico limpido
  • Rottura prematura delle membrane < 18 ore
  • Placenta normalmente inserita
  • Assenza di patologia materna
  • Non alterazione del tracciato cardiotocografico
  • Assenza di febbre

Le fasi del Percorso Nascita:

 

Accompagnamento

Una volta identificata come gravidanza a basso rischio, la gestante viene seguita e orientata dall’ostetrica, vengono programmati i vari controlli previsti con la possibilità di coinvolgere altri sanitari qualora ne fosse necessario.

 

Corsi-preparto

In questa fase, oltre agli incontri con i ginecologi, le ostetriche,  gli anestesisti e i pediatri/neonatologici, in cui si affrontano temi riguardanti il decorso della gravidanza fisiologica, del parto, dell’allattamento, dei  controlli previsti dall’inizio fino alla fine della fase del puerperio, la gestante ha la possibilità di conoscere la struttura dove in futuro verrà a partorire (ambulatorio, laboratorio analisi, pronto soccorso ostetrico, stanza degenza, sala parto, sala operatoria adiacente alla sala parto, isola neonatale e patologia neonatale).

 

Preparazione al travaglio e al parto

Al termine della gravidanza alla gestante viene fissata una data per il pre-ricovero. In quella occasione si prepara la cartella clinica della madre e del neonato. Si consegna anche il corredo da portare al momento del parto sia per la madre che per il neonato.

La gestante, orientata dall’ostetrica, può scegliere se:

 

partorire in modo tradizionale  (posizione sdraiata a letto e/o in poltrona, limitando i movimenti della mamma)

 

partorire in modo fisiologico (assecondando i bisogni in termini di movimento e posizioni alternative e ricevendo le opportune informazioni e consigli nell’utilizzo di tutti i mezzi fisici e farmacologici per il controllo del dolore)

 

Gli studi dimostrano che i bambini nati fisiologicamente hanno un minore rischio di malattie e maggiore probabilità di allattamento al seno. Le madri a loro volta hanno minori rischi legati all’intervento chirurgico (embolie, infezioni, febbre o altro).

Sia prima che durante il parto le partorienti possono chiedere il parto indolore garantito h24  dall’anestesista in struttura.

Le nostre sala parto dispongono anche di una vasca per il parto in acqua nell’ottica di favorire un parto naturale e rilassante, aiutando la gestante a distrarsi dal dolore come dimostrano gli studi internazionali.

Adiacente al blocco parto c’è una sala operatoria (sala cesareo) che garantisce il massimo confort e sicurezza alla madre e al bambino per quelle situazioni non previste che possono evolvere in parto non naturale o per quelle già programmate come tali.

 

Skin to skin, rooming-in e Nido

Le ore immediatamente successive al parto sono essenziali per la creazione del profondo rapporto tra madre e bimbo: è qui che comincia quel contatto corporeo fondamentale nella relazione madre-figlio, favorito nel nostro Ospedale dall’immediato attaccamento al seno.

Quando le condizioni cliniche della madre e del neonato lo consentono si pratica il clampaggio (taglio) tardivo del cordone e lo skin to skin.

Trascorse le prime due ore a contatto con la mamma il neonato viene trasferito al Nido per la misurazione dei parametri antropometrici (peso, lunghezza, circonferenza cranica e del torace) e per l’esecuzione della profilassi neonatale (antiemorragica e oculare). In questa occasione in genere è presente anche il padre del neonato che porta i vestiti e molte delle volte avviene qui il contatto tra padre e neonato.

Successivamente il processo del contatto pelle a pelle e dell’attaccamento precoce al seno del neonato continua in rooming-in per tutto il periodo della degenza.

 

Degenza:

Nel nostro Ospedale la degenza dura normalmente 3 giorni (72 ore). Dal secondo figlio in poi le donne possono scegliere se lasciare la struttura dopo 2 giorni (49 ore).

Durante la degenza ogni mattina il neonato viene pesato per verificare il calo fisiologico del peso.

Le infermiere, le puericultrici e le ostetriche sostengono le neo mamme nell’allattamento al seno, nelle cure per il neonato, nelle procedure di screening neonatali (prelievo dal tallone per le malattie metaboliche, eco-screening acustico, saturimetria pre e post duttale e bilirubinemia) e si prendono naturalmente cura della puerpera stessa.

A seguire il neonatologo/pediatra in servizio, oltre a visitare i nuovi nati, esegue il riflesso rosso e il giro visita dando notizie e comunicazioni alle madri sull’andamento del loro figlio.

 

Dimissione

Al termine della degenza, il piccolo viene dimesso con una relazione clinica ben redatta contenente tutte le informazioni e le indicazioni riguardanti la salute del neonato, gli esami e le procedure (eventuali) che sono state eseguite. In caso di necessità al piccolo viene fissato il controllo post dimissione e, a  richiesta della madre,  la possibilità di essere rivisto presso l’ambulatorio dell’allattamento tenuto dalle ostetriche dedicate.

 

Fase ambulatoriale

Oltre all’ambulatorio per il sostegno all’allattamento al seno, al quale tutte le mamme possono accedere previa prenotazione al momento della dimissione o dopo la dimissione in caso di necessità, è attivo anche l’ambulatorio Neonatologico post dimissione. La data per l’eventuale visita viene comunicata alla dimissione o dopo il primo controllo ambulatoriale.

Per i più piccoli (ex prematuri), per i ricoverati in patologia neonatale alla nascita e per tutti quelli che devono eseguire ecografia transfontanellare o ecocardiogramma e visita cardiologica, è attivo l’ambulatorio per follow-up neonatale e di cardiologia pediatrica, accessibile previa prenotazione con impegnativa al CUP.

All’interno del Pederzoli inoltre grazie alla collaborazione con numerosi specialisti è possibile effettuare visite fisiatriche, ortopedico pediatriche, chirurgo pediatriche, dermatologiche, oculistiche, esami radiologici (eco anche, eco addome completo, ecografia dei tessuti molli).

 

Patologia Neonatale

L’Ospedale Pederzoli prevede anche una patologia neonatale con personale dedicato e sistemi di monitoraggio per fare fronte ai neonati con prematurità lieve (late preterme) o patologie intercorrenti o piccole patologie.

CUP – Centro
Unico Prenotazioni

Devi prenotare una visita od annullarla? Ecco i numeri di riferimento:

Prenotazioni 045 644 92 70
Annullamenti / Disdette H24
chiamando o lasciando un messaggio al
045 644 92 30
Orari di apertura Dal lunedì al venerdì
dalle 8:00 alle 19:00
Sabato dalle 08:00 alle 12:00

Hai uno smartphone? Per richiedere la prenotazione della tua visita in SSN abbiamo l'App che fa per te, scaricala da google.play o app store


Download on the App Store GET IT ON Google Play

Informazioni e comunicazioni

Siamo molto attenti al rapporto tra Medico e Paziente

Nel rapporto con il Paziente viene dedicata
particolare attenzione alla spiegazione circa la
patologia, le diverse alternative possibili ed il
coinvolgimento dei familiari laddove
indispensabile.

Sei un paziente o un familiare del paziente?

 

Per qualunque necessità relativa alle condizioni
del ricoverato siamo a tua disposizione.

 

Puoi contattarci

“Gli strumenti di un
buon medico sono:
le sue abilità
professionali ma
ancor più le sue
doti comunicative.”

 

Antonino Lo Re – Referente

I nostri medici

Ti facciamo vedere chi ti curerà e chi si prenderà cura di te

Dott. Antonino Lo Re

Dott. Renzo Berzacola

Dott.ssa Astrid Caputo

Dott. Antonio Cesaretti

Dott. Gaetano Consolaro

 

Dott. Alberto Dal Moro

Dott. Antonio Del Corso

Dott.ssa Amalia Faticato

Dott. Andrea Fiaccavento

Dott.ssa Francesca Frazzingaro

Dott. Angelo Moratello